Archivia Dicembre 2019

Xbox series X si chiamerà semplicemente Xbox

Xbox series X si chiamerà semplicemente Xbox.

Il nome in codice era “Project Scarlett”, poi ai The Game Awards 2019 è stata battezzata Xbox Series X. La console di nuova generazione di Microsoft però si chiamerà semplicemente Xbox. Meglio così. Cosa sappiamo? Uscirà nel 2020 (come anche Playstation 5) e sostituirà l’attuale Xbox One X.

Maggiori informazioni

Playstation 5 esce a Natale 2020. Come sarà il nuovo controller

Playstation 5 esce a Natale 2020

Ora c’è la conferma ufficiale. Sony ha confermato che la sua prossima console si chiamerà PlayStation 5 (e su questo punto i dubbi erano pochi ndr) e che debutterà sul mercato a Natale 2020. In una intervista a Wired America Jim Ryan il ceo di Sony Interactive Entertainment ha svelato le caratteristiche del nuovo Dualshock 5. Il controller della nuova macchina da gioco possiede due novità. Un sistema aptico che sostituisce la tecnologia di vibrazione “Rumble” e promette feedback differenti a secondo di quello che accade nel gioco. E una novità chiamata “Adaptive Triggers” che garantisce una maggiore sensazione di precisione dei due “grilletti” L2/R2. Il manager della multinazionale giapponese ha tenuto a precisare che la Ps4 continuerà a essere supportata lato software con produzioni videoludiche tripla A come Death Standing, The Last of Us e Ghost of Tsushima.

Maggiori informazioni

La nuova Xbox si sdoppia: ci sarà anche la versione solo digitale

La nuova Xbox si sdoppia: ci sarà anche la versione solo digital

Chiamata in codice Lockhart, sarà una macchina più leggera ed economica pensata per lo streaming

 

xbox virtuale

Dopo Scarlett ecco Lockhart. E’ il nome in codice della nuova Xbox, una macchina da gioco che, promette Microsoft, «creerà un nuovo standard quanto a potenza, velocità e performance». La seconda invece è la vera novità o meglio, un grande ritorno. È spuntata di sottecchi tra le persone più vicine all’azienda e designa una versione «economica» della nuova Xbox che prosegue la linea inaugurata dalla One All Digital. L’idea è di avere una console tutta digitale, senza lettori fisici. Una macchina pensata per chi vuole scaricare i giochi e riprodurli direttamente dall’hard disk (che sarà a stato solido come sulle prossime PlayStation 5 e Xbox). Sarà meno potente della sorella maggiore ma comunque più performante delle attuali console.

Secondo il sito Kotaku, a livello grafico avremo una risoluzione massima di 1440p e 60 frame al secondo contro i 4K e 60 frame al secondo delle concorrenti di prossima generazione. Lockhart però potrà fare leva su xCloud, il neonato servizio di streaming simile a Google Stadia già in anteprima in Regno Unito, Stati Uniti e Corea, e su Xbox Game Pass, l’abbonamento che permette di avere un centinaio di titoli da scaricare a 9,99 euro al mese.

La paura di Stadia

Chiaramente Microsoft ancora non si sbottona su una faccenda che ha i contorni del giallo. Fin dal 2018 si parla di due console in arrivo, la potente Anaconda, ovvero la Xbox vera e propria, e la Lockhart. A giugno però ecco la prima marcia indietro: Microsoft stessa annuncia che Scarlett sarà una sola console di alto livello. Si pensava quindi che Lockhart fosse stata cancellata. Almeno fino ad oggi quando si parla anche di una data, il dicembre 2020. Forse un passo indietro c’è stato davvero e il ripensamento potrebbe essere dovuto all’irruzione sul mercato di Stadia che non è una vera e propria console.

Simile a Netflix, tramite un abbonamento mensile permette di giocare a titoli di primo piano acquistando un semplice pacchetto base da 129 euro con un controller e un Chromecast, la «chiavetta» che si connette al televisore e permette di ricevere i servizi di Google. Un sistema leggero e molto economico: il lavoro di macchina vero e proprio, quello che richiede un hardware potente e costoso, lo fanno infatti i server di Big G che inviano il gioco elaborato al nostro televisore e ricevono i nostri comandi. Alla fine quindi basta avere solo una connessione robusta per avere fluidità anche in 4K. Insomma, è un’avversaria che fa paura e Microsoft come Sony non possono non tenerne conto. La prima ha fatto la sua mossa, adesso tocca ai giapponesi.

La nuova Xbox si sdoppia: ci sarà anche la versione solo digitale

http://www.tecnoblog.eu

WhatsApp è vintage, arriva l’avviso di chiamata

whatsapp android

WhatsApp è vintage, arriva l’avviso di chiamata

Solo su Android, ma non si potrà mettere in pausa la prima telefonata

WhatsApp torna al passato: arrivano gli avvisi di chiamata. L’aggiornamento è disponibile al momento solo per Android e include la funzione per le videochiamate. In pratica, se si è già impegnati in una telefonata e se ne riceve un’altra, un suono avviserà dando la possibilità di scegliere se cambiare o meno interlocutore.

Maggiori informazioni

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
error: contenuto protetto